GUERRA E PACE – BEPPE GRILLO BLOG

Assolutamente d’accordo. “La ns politica estera deve essere di pacificazione”. L’Italia può e deve farsi carico di un ruolo importantissimo di promozione della pace. I ns ambasciatori ed i ns ministri degli esteri, e tutti i loro collaboratori, devono essere solo, semplicemente, uomini di pace. Di dialogo. Di mediazione tra fazioni talvolta contrapposte. Tutte queste guerre citate sono state, anche se con aspetti diversi, solo guerre di neocolonialismi. Sono sicurissimo che gli italiani, i veri, onesti, impoveriti ed indebitati e malgovernati cittadini italiani, mai vorrebbero migliorare le loro situazioni economiche tramite guerre. Tramite assassinii e ladrocinii e violenze e ruberie e ignobili e maledetti comportamenti. I cittadini italiani, preferiscono di gran lunga essere un pò meno ricchi, rinunciare a superflui benesseri, ma mai dovere pensare che hanno disprezzato e ucciso vite umane, vecchi, donne, bambini, altri uomini altri esseri umani, spesso anche in condizioni economiche molto peggiori delle nostre. Il senso del rispetto di ogni essere umano deve essere un sentimento fondamentale della ns. esistenza, ed è il più importante principio su cui fondare una società migliore. L’umanità deve riuscire a trovare una strada comune, fatta di ricerca di vivere corretto in tutte le espressioni dell’esistenza. La promozione insistita del nucleare e la guerra alla Libia sono stati i 2 buchi neri peggiori del governo Berlusconi. E questo ultimo, il peggiore, supportato da quasi tutti i ns politicanti storici. Una macchia gravissima che da sola basterebbe a chiedere l’allontanamento definitivo di tutti coloro che la hanno approvata. L’Italia può e deve operare per la pace. Perchè il mondo globalizzato possa avere in corrette, produttive, progettuali competizioni di produzioni di beni e servizi il suo futuro, sempre fondato su un totale rispetto reciproco, sempre basato sulla ricerca di infiniti dialoghi piuttosto che di un solo sgarbo…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...