BANKITALIA CHIEDE POTERI DI RIMUOVERE CATTIVI BANCHIERI

Bankitalia “deve poter valutare compiutamente l’idoneita’ degli esponenti, nel rispetto di criteri di trasparenza e imparzialita’ dell’azione amministrativa” e deve avere il potere di rimuovere i cattivi banchieri. Parole del governatore Ignazio Visco, che continua “l’impegno della Banca d’Italia a rendere sempre piu’ efficace e tempestiva la sua azione e’ massimo”. All’assemblea Assiom-Forex, il governatore ha spiegato che “il quadro normativo va rafforzato”. In particolare, ha osservato Visco, “l’autorita’ di vigilanza, deve poter valutare compiutamente l’idoneita’ degli esponenti, nel rispetto di criteri di trasparenza e imparzialita’ dell’azione amministrativa. Deve poter intervenire efficacemente nei casi in cui, sulla base di fondate evidenze, ritenga necessario opporsi alla nomina di esponenti aziendali o rimuoverli dall’incarico”.
 

NO BONUS SE AZIENDE IN PERDITA

“E’ necessario che la parte variabile delle remunerazioni delle figure aziendali che influenzano il processo di assunzione dei rischi fletta in linea con i risultati reddituali: non dovranno, in particolare, distribuire bonus le aziende in perdita” ha detto Visco. I premi”, ha aggiunto  ”devono essere legati al conseguimento di risultati stabili, non dovuti semplicemente a eventi di natura straordinaria: solo le componenti reddituali strutturali possono costituire il punto di riferimento nella definizione dei bonus e nell’applicazione dei sistemi che ne prevedano, in alcuni casi, la restituzione”. E “anche i compensi pagati in caso di conclusione anticipata dei rapporti di lavoro devono essere legati in modo chiaro ed efficace ai risultati conseguiti”. Ed ha suggerito  ”il compenso deve essere differito per un periodo di tempo congruo, che consenta di convalidare la bonta’ della gestione. Se non si registrera’ un adeguamento spontaneo a questi principi”, ha concluso, “norme e controlli andranno resi piu’ stringenti”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...