PRIMO CONSIGLIO – PROPOSTE DI PROGRAMMA M5S – POLITOMETRO – BANCA DEI CITTADINI

PRIMO CONSIGLIO
-Abolizione della condizionale e di TUTTE le facilitazioni per tutti i tipi di condanne e di tutte le prescrizioni
-Istituzioni di controlli ed eventuali Commissioni d’Inchiesta per tutti gli Enti riconducibili allo Stato
-Politometro e Dirigentometro e Consulentometro per tutti politici e dirigenti statali e consulenti statali degli ultimi 20 anni abbondanti…così come già proposto (politometro a fondo pagina)…e Costituzione della Banca Nazionale dei Cittadini, con funzioni soprattutto di MicroCredito, cui assegnare ricchezze restituite e sequestrate.
-Tetto agli Stipendi statali 1 solo e max 10 volte stipendio minimo
-Tetto alle pensioni 1 sola e max 5.000 euro lordi (5 volte stip. minimo)
-Perfettamente parificare i lavoratori del Pubblico ai lavoratori del Privato (in relazione a suggerimenti, variare in “Rendere i lavoratori del Pubblico adattabili, flessibili, mobili, controllabili, valutabili e licenziabili come nel Privato)
-1 solo statale per nucleo familiare

-Obbligo presenza per TUTTI i politici
-Divieto secondi lavori per TUTTI gli statali ed equiparati – Docenti, Primari, Giudici…TUTTI
-Max 1 remunerazione per TUTTI politici, statali ed equiparati

Minimo 30 ore settimanali di presenza per tutti i dipendenti statali…Docenti, Giudici, Primari, Generali, Ambasciatori, Prefetti…..TUTTI
-Abolizione contributi rimborsi elettorali
-Taglio 4/5 spese Quirinale
-Vendita Autoblu…solo Presidente Repubblica e Presidente Consiglio
-Abolizione vitalizi parlamentari e trasformazioni in “doppio pensioni minime” ad età pensionabile
-Max 120 Deputati, max 120 Senatori – 4 per MLN alle Regioni e dimezzamento politici comunali
-Abolizione Province e trasferimento competenze alle Regioni
-Abolizione Comunità montane e Consorzi e TUTTI gli Enti inutili

-Controlli ed eventuali commissariamenti in tutte le società Controllate e Partecipate di Enti Pubblici con riduzione numero loro dirigenti e loro perfette ottimizzazioni

-Scuole Superiori ed Università rivedano i programmi di insegnamento in collegamento col mondo del lavoro e per orientare tutti i corsi di insegnamento a reali possibilità produttive
-Uscita programma F35
-Rientro Missioni di “pace”
-Rinuncia a tutti contratti di acquisti militari

-Trasferimento forze inoccupate di difesa a disposizione dei Sindaci per Ronde sui territori
-Uscita TAV e tutte opere inutili
-Nomina 1 responsabile per ogni esecuzione di Opere Pubbliche
-Abolizione IMU primacasa
-Abolizione IRAP
-Messa all’asta 2 reti RAI e abolizione canone RAI

– Una sola rete RAI statale e di sola informazione e con stipendi max 6.000 euro mensili lordi

-Abolizione Equitalia e trasferimento competenze ai Comuni
-Sospensione tutte sanzioni Equitalia e ritrattazione con i Comuni
-Blocco tutti decreti ingiunzione e tutte sanzioni INPS
-Contributi previdenziali facoltativi per piccole imprese in difficoltà

-8 per mille completamente assegnato a INPS per Fdo reddito Cittadinanza.

-Istituzione reddito minimo di cittadinanza – circa 200 euro settimanali da togliere al secondo rifiuto di offerta di lavoro. Nel corso del percepimento del reddito di cittadinanza, 3 giorni settimanali, a disposizione del Comune per svolgimento lavori socialmente utili

-Lavori socialmente utili per 3 giorni settimanali, da svolgersi anche durante il percepimento di TUTTE le varie indennità – mobilità, cassaintegrazione, disoccupazione…tutte parificate a max 250 euro settimanali
-Ridiscussione Concordato con la Chiesa per eliminare privilegi insostenibili
-Abolizione Ordine dei Giornalisti
-Abolizione sovvenzioni editoria e riduzione sovvenzioni a TUTTI gli enti attualmente beneficiari – Caritas, comunità, associazioni…TUTTI
-Istituzione commissione per valutazione droghe leggere ed equipararle agli alcolici
-Blocco tutte nuove autorizzazioni per Centri Commerciali
-Legge conflitto di interessi – nessun Partito e nessun Politico possa avere minimi coinvolgimenti/nepotismi/clientelismi, in attività statali od equiparate, o possa minimamente beneficiare di situazioni di “relazioni”.
-Legge anticorruzione e triplicazione sanzioni
-Legge separazione attività bancarie in Banche Commerciali e Banche d’affari
-Riportare gradualmente le Banche a dimensioni max regionali, con possibilità di deroghe per operatività nelle Regioni limitrofe
-Introduzione controllo ricette false e controlli sulle falsità degli ultimi 10 anni
-Triplicazione sanzioni per tutte le frodi contro lo Stato
-Le sentenze di II grado possano prevedere condanne più pesanti
-Intercettazioni della Magistratura completamente LIBERE. Divieti solo riguardanti diffusioni di parti private e NON attinenti
-I condannati debbano risarcire TUTTI i costi sostenuti per addivenire alle loro condanne: intercettazioni, sopralluoghi, ricerche, posti di blocco, diramazioni internazionali,…consulenze, analisi, perizie…TUTTI
-I carceri si organizzino per rendere produttivi i carcerati almeno da mantenersi
-Disporre per trattare con paesi esteri lo scambio tra immigrati negativi con altri qualificati

-Microchip di controllo per tutti coloro ritornati liberi, che si fossero macchiati di gravi reati contro la persona
-Abolizione del redditometro
-Abolizione Albi Professionali e liberalizzazione Studi Notarili e Farmacie – max 1 Notaio per nucleo familiare – max 1 Farmacia per nucleo familiare
-Contanti liberi fino 5.000 euro
-Applicazione costi standard per le forniture sanitarie e per tutte le forniture per amministrazioni statali
-Potere ai Sindaci per concedere residenza e disporre Fogli di via, in relazione alle richieste dei cittadini
-Disporre in modo che le amministrazioni statali inizino a saldare i debiti verso le imprese
-Prostituzione – I Sindaci possano decidere, in accordo con le cittadinanze, di consentirla in appartamenti presi in affitto dal Comune, ad affitti circa doppi degli affitti normali

-Riduzioni accise sui carburanti

-Riduzioni IVA sui consumi primari

-Valutazione unificazione aliquote IVA su trasferimento immobili a 3 – 4 – 5 % …scelta da fare in collaborazione con imprenditori edili e agenti immobiliari – valutazione anche esenzione IVA per acquisti prima casa, o tassi mutui agevolati.

-Riduzione IVA su tutti i beni di lusso, scelta in accordo con produttori e venditori

-Valutazione eliminazione contabilità ed esigenza di supporto del commercialista per piccole imprenditorie iniziali, per primi 3 anni inizio attività. Solo registrazione fatture ed eventuale pagamento imposta forfettaria agevolata, equivalente a parte del costo risparmiato del commercialista – circa euro 100 mensili

-Valutazione possibilità di nuove assunzioni praticamente “in nero”. Solo obbligo di comunicazione all’INPS e sola registrazione su Libro Presenze

-Riconsiderazione età pensionabile in relazione ai lavori usuranti

-Tavoli di lavoro in tutte le città e sondaggi in Rete con i rappresentanti delle piccole imprenditorie per cercare le migliori agevolazioni per nuove aperture

POLITOMETRO – CONDONO – BANCA DEI CITTADINI

Il Politometro. Una restituzione con veste anche di sanatoria, potrebbe essere cosa molto corretta e molto redditizia per i cittadini italiani. Andrebbe a restituire ai cittadini grandi ricchezze che un sistema di diffusa corruzione ha loro sottratto, e darebbe una perfetta definitiva via di scampo, ai vari governanti finiti nelle maglie di queste, speriamo passate, operatività mediterranee corrotte.

Dovrebbe interessare tutti coloro che in qualche modo hanno governato/diretto/collaborato con lo Stato negli ultimi 20 anni.

Potrebbe venire costituita una Banca dei Cittadini.

Politici, dirigenti, consulenti…Tutti dovrebbero fare confluire a questa Banca, TUTTE le ricchezze che avessero accumulato operando in modi “truffaldini”. Notaio gratuito, e trasferimento delle proprietà immobiliari alla Banca. Trasferimento titoli gratuito a dossier titoli della Banca. Bonifico gratuito a conto corrente della Banca. In cambio potrebbero ricevere il totale condono delle loro maleoperatività. E rimanere “anonimi” e rimanere impuniti.

Una sanatoria che andrebbe accompagnata da grandissimi severissimi perfettissimi controlli, per ulteriori 10 anni dalla data della sua scadenza, di tutte le proprietà riconducibili appunto a tutti questi collaboratori dello Stato degli ultimi 20 anni.

E per tutti questi collaboratori dello Stato che venissero trovati oltre il termine previsto dal condono, e per i successivi 10 anni, a possedere beni incompatibili con le loro regolari normali retribuzioni, dovrebbe essere prevista la restituzione ed una sanzione di almeno il triplo del valore riconosciuto sottratto, fino al sequestro totale di tutte le proprietà a loro riconducibili e privazioni dei diritti politici fino alla terza generazione ed anche l’esilio fino alla terza generazione…

La Banca dei Cittadini potrebbe poi avere funzione di ottenere finanziamenti da parte della BCE al tasso BCE – att. 0,75% – e girarli poi direttamente al Ministero delle Finanze naturalmente senza spread..

E potrebbe anche avere funzioni di microcredito.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

22 risposte a PRIMO CONSIGLIO – PROPOSTE DI PROGRAMMA M5S – POLITOMETRO – BANCA DEI CITTADINI

  1. Dario ha detto:

    Ok equiparare gli stipendi statali, ma vi sembra giusto rischiare la vita in mezzo la strada x 1350 euro al mese (forze dell’ordine), e sperare di rivedere la tua famiglia tutti i santi giorni???? Forse c’è da sistemare anche qualcos’altro….

    • unviaggiatoreblog ha detto:

      Le proposte sono molte e intendono soprattutto diminuire politici e dirigenti statali ed i loro superprivilegi. E diminuire le infinite “malespese” attuate contro le volontà dei cittadini. Parificare i lavoratori del pubblico ai lavoratori del privato, nel senso che ogni situazione statale deve divenire correttamente costosa e correttamente produttiva. E per fare questo bisogna che anche i lavoratori statali, come già quelli del privato, siano correttamente flessibili e trasferibili e correttamente valutabili…ed anche licenziabili. E questo anche per rispetto a tutti coloro che sudano sangue impegnandosi a fondo nel loro lavoro e spesso si trovano in 8 a dovere fare il lavoro di 10…Naturalmente le retribuzioni andranno poi riviste alla luce delle disponibilità che si creeranno da tutte le varie diminuzioni di spesa elencate. Questi elencati sono provvedimenti iniziali che comunque se applicati porterebbero ad ottenere molte disponibilità. Si tratterà di redistribuirle in diminuzioni di tasse sui carburanti e sui consumi e sulle imprese e sui lavoratori…

      • SixUpgradeIt! ha detto:

        Si può iniziare a parlare di licenziamento dei dipendenti statali quando avranno cambiato il sistema. Allo stato attuale verrebbero licenziati solo quelli senza raccomandazione o quelli NON predisposti all’arte del lecchinaggio. Sai perché? Perché i dirigenti non pagano per gli sbagli che commettono e quindi non gli importa un fico secco se sotto di lui ci sono collaboratori preparati… allo stato attuale gli occorrono servi, che poi siano produttivi o meno NON gli interessa. Rifondare un sistema pubblico diverso e rimpiazzare la stragrande maggioranza dei dirigenti pubblici e propedeutico a qualsiasi altro provvedimento anche drastico da prendere con i dipendenti pubblici non appartenenti alla sfera dirigenziale. Saluti

        • unviaggiatoreblog ha detto:

          La proposta non intende, naturalmente, promuovere un concetto di “licenziamenti facili”. Non lo sono del resto nemmeno nel privato…Ma è indispensabile arrivare ad uno Stato correttamente costoso e correttamente produttivo. La proposta non è riferita ad esuberi…e sono d’accordo con lei che molto difficilmente potrebbero essere decisi con correttezza. La proposta è riferita a comportamenti negativi…molto negativi…e…dopo valutazioni e richiami…Bisogna ottenere che ognuno abbia correttezza di comportamenti. E, il conoscere che i comportamenti negativi portano anche al licenziamento…può aiutare molto. I servizi gestiti dallo Stato, in Italia, sono troppo spesso luoghi di confortevole riposo per chi ci lavora e luoghi di pena per chi si trova ad averne bisogno. I cittadini hanno doveri di comportarsi bene …e diritti che anche gli altri lo facciano…

  2. Lino Ianieri ha detto:

    Ho letto tutte le buone leggi che si vogliono introdurre, ma il programma economico dov’è?
    Manca una Green New Deal – o si pensa di poter continuare con una crescita economica infinita?
    Vorrei sapere qualcosa su questo punto!

    • unviaggiatoreblog ha detto:

      se scrivi programma nella barra di ricerca del sito… ti viene tutto il programma completo…in ogni caso…tutti questi punti sono soprattutto riduzioni di spesa…con il risparmiato le intenzioni sono di ridurre costi dei carburanti e le tasse su imprese e lavoratori…e sui consumi…altra proposta è di ridurre l’IVA sui trasferimenti di immobili che adesso è 4 10 20 e unificarla …magari al 4 o al 5…da studiare bene quando si disporrà di tutti i numeri…

  3. carlo ha detto:

    dovrebbe prima di tutto entrare nel governo se vuole fare cio’.e non dire piu’ cazzate.

  4. rinaldo ha detto:

    un po utopistico ma con tanta buona volontà ci si potrebbe arrivare

  5. La Pamperina ha detto:

    Mi piace…considerevole…mettela sul blog…sara’ sicuramente presa in considerazione….alcuni punti, tipo quello sulle case alle prostitute lo migliorerei, ma questa e’ democrazia

  6. SixUpgradeIt! ha detto:

    Divieto di un secondo lavoro agli statali quando gli stipendi saranno nella media europea e equiparati ai privati in Italia. Inoltre a questo punto divieto anche di secondo lavoro ai privati….visto che si vuole equiparare bisogna essere coerenti. Saluti

    • unviaggiatoreblog ha detto:

      Il divieto di secondo lavoro per gli statali, mi sembra ci sia già…Si tratta soprattutto di evitare doppi lavori molto “interessati” ai vari Primari…Docenti…Giudici…ai vari dirigenti dello Stato…mi dispiace essere stato troppo sintetico…il concetto è di rendere lo Stato correttamente costoso e correttamente produttivo…

      • SixUpgradeIt! ha detto:

        Esatto, quando si parla di dipendenti statali bisogna fare una netta distinzione tra dirigenti e impiegati/operai. I dirigenti statali DEVONO essere riportati sul pianeta terra questo si, e lo sootolineo 100 volte…inoltre andrebbero anche sostituiti con menti diverse e giovani. Mentre gli impiegati/operai riposizionati ad un livello di dignità stipendiale che ormai hanno perso da troppo tempo. Per gli impiegati statali se non è possibile aumentargli lo stipendio nei prossimo 5 anni equiparandoli alla media europea quanto meno gli si permetta di arrotondare lo stipendio facendo anche un secondo lavoro. Allo stato attuale un impiegato statale prende uno stipendio molto, moltissimo sotto la media europea e non gli è concesso un secondo lavoro. Attualmente esiste un qualcosa a domanda ma non si possono superare le 5.000 euro lorde! Non bisogna mai essere troppo sintetici e generalizzare in contesti così delicati. Saluti

  7. sergio celle ha detto:

    ….trovo siano giuste tutte le proposte del M5S. Ora il movimento deve prestare fede alle sue iniziative e non deludere il suo elettorato…

  8. robert ha detto:

    Creare Eroscenter e lasciarle lavorare tranquille poi tassarle come gli altri lavoratori .!

  9. CARMINE ha detto:

    Mah, una prima lettura mi farebbe pensare a cose fattibili e giuste., Per quanto attiene le prostitute è riduttivo il pagamento del canone di affitto perché rimarrebbero i protettori, gli sfruttatori e la non certezza della sanità. Vediamo cosa succede.

  10. vittorio ha detto:

    Per iniziare non è male ……BRAVO.

  11. Giancarlo Tronci ha detto:

    Questa cosa che le prostitute devono pagare l’affitto 5 volte l’affitto normale? chi è quel bastardo del cazzo che ha pensato una schifezza simile? deve essere un represso mentale che non ha idea delle condizioni delle donne che arrivano dai Paesi del terzo mondo. Forse il 90% delle ragazze che fanno le prostitute per strada sono obbligate a farlo, perchè devono pagare sino a 20.000 euro i porci che gli hanno pagato il biglietto con la promessa di un lavoro NORMALE. Queste donne vorrebbero avere un lavoro normale, ma si ritrovano qui a 18 – 20 anni per strada per la prima volta ad affrontare i problemi della sopravvivenza nel mondo “civile” nel mondo occidentale. Chi fa la prostituta per scelta o perchè costretta, non può essere trattata in modo discriminatorio rispetto agli altri. A colui che ha fatto questa proposta del cazzo , auguro che viva in prima persona il dramma di queste ragazze, almeno potrebbe farsi un idea reale della situazione ed imparare a chiudere quella cazzo di bocca da talk show, prima di pensare.

    • unviaggiatoreblog ha detto:

      Sicuramente esistono tantissime situazioni come quelle che hai elencato tu. La mia proposta riguarda la regolarizzazione di un business infinito e che, in Italia, è lasciato completamente nelle mani della criminalità. Si tratterebbe di togliere queste persone dalle strade…e da tanti pericoli…e …dalle mani della criminalità, e dare loro la possibilità di lavorare in appartamenti. E i Comuni, riceverebbero una tassa forfettaria su questi lavori. Rifletti bene. La prostituzione esiste da quando esiste il mondo. Si tratta di dare a questo lavoro una organizzazione più “pulita” e “sicura” e produttiva anche per lo Stato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...