CORTE DEI CONTI DEL MOLISE – MALCOSTUME DILAGANTE

Un malcostume «diffuso e dilagante» nelle amministrazioni locali. Michael Sciascia, il presidente della Corte dei conti del Molise, invita la classe politica, a fare scelte impopolari ma necessarie. A tagliare le spese, le indennità, i gettoni di presenza, le società partecipate non indispensabili. A ridurre i costi, per rientrare dal deficit, possibilmente senza penalizzare troppo i cittadini. Servono controlli più rigorosi. Controlli interni e controlli affidati alla stessa Corte dei conti, che con un recente decreto è stata incaricata di vigilare sui bilanci dei gruppi consiliari, per evitare che i fondi pubblici non vengano utilizzati correttamente. C’è poi il problema degli appalti pubblici, per evitare gli affidamenti a trattativa privata, rilevati a campione, ma certo piuttosto diffusi nelle amministrazioni locali. Insomma, serve più rigore, anche da parte dei lavoratori, visto che anche nel Molise non mancano i casi di assenteismo nel pubblico impiego. Segnalazioni, ha fatto presente il presidente, arrivate sempre dalle forze dell’ordine. Mai da un capo ufficio, da un dirigente o da un assessore. Che pure dovrebbero controllare il personale. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...