I SOMMERSI E I SALVATI – BEPPE GRILLO BLOG

La CGIL, rimarca che in 3 anni gli statali hanno perso 3.000 euro. I lavoratori del privato hanno perso straordinari, superminimi, lavori. Gli esodati rimangono in paziente attesa. I disoccupati rimangono disoccupati senza nessuna tutela. I sottoccupati sudano sangue per 3-4-5 euro l’ora. I cercatori di lavoretti spendono fortune di carburanti e accise per girovagare ad elemosinare lavori.

E la CGIL sottolinea i “disagi” dei superstressati e superproduttivi lavoratori del pubblico, sostiene casse integrazioni talvolta d’oro, difende assenteismi, improduttività, privilegi, cause di servizio, indennità, rimborsi, diarie, trasferte, orari, non valutazioni, non flessibilità, non mobilità, non richiamabilità, non licenziabilità…e vorrebbe assumerne ancora.

I patti generazionali devono nascere dalla consapevolezza che ognuno che viene remunerato oltre le proprie produttività, TOGLIE ad altri, che devono così accontentarsi di essere remunerati meno delle proprie produttività. E TOGLIE presente e futuro a coloro che, in relazione alle situazioni di squilibrio che si creano, si trovano in condizioni di non potersi inserire positivamente nella Società. Le cose da fare sarebbero tante e facilmente eseguibili ed altissimamente produttive. Tali da fare diventare gli italiani la popolazione più ricca del Pianeta. Il problema è che NESSUNO tra questi Partiti storici e Sindacati ha un minimo concetto di Onestà e Correttezza, di Produttività e Progettualità. Ed il Ministro Saccomanni, al vertice del G7 dei Ministri Finanziari, rispondendo alla domanda “ da dove arriveranno  le risorse per IMU e CIG “ …” si troveranno”…ribadendo una chiarissima e ormai delineatissima posizione dei Ministri,  rispetto alle poche, fumose, confuse, inesistenti progettualità, del Governo Letta del Nulla.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...