EURO NON E’ EUROPA – GRILLO BLOG

Sempre piu’ specializzati nel NON capire i problemi. O meglio le situazioni. In ogni caso, TUTTO puo’ avere una sua funzionalita’. Anche uscire dall’euro potrebbe averla. MA, A QUALE FINE? Tutto quello che avete citato su sovranita’ monetaria e crescita e…sono tutte cose che sarebbero valutate dai MERCATI. Se pensate anche minimamente che potete stampare moneta per continuare a pagare PARASSITISMI e per restituire debito pubblico, siete semplicemente FUORI.
Chi voglia trasformare italia in produttiva, EURO e’ perfetto. Chi voglia mantenerla PARASSITARIA, MAI NIENTE E NESSUNO potra’ salvarla. Ma, chi governa deve cercare di farsi bene chiaro sulle PROSPETTIVE, su quello che puo’ succedere. Ma i governanti dei paesi in difficolta’ si dividono in 2:
Quelli che li distruggono per farsi i loro interessi e quelli che li distruggono altrettanto, invece, per farsi le loro ILLUSIONI.
Rimane comunque SCORRETTO e LIMITATISSIMO, l’approccio alle RELAZIONI INTERNAZIONALI.
Chi puo’ essere tanto FOLLE da pensare che tutti gli altri si adattino ai SUOI “desideri”.
Comunque, in Germania, si sta’ affermando una destra antieuropa ed antieuro.
La storia vi accontentera’. E, allora si che saranno lacrime e sangue.
Le crisi vissute finora diventeranno baluardi di FELICITA’

Uscire dall’Euro e’ una battaglia sbagliatissima, e, comunque, anche, quasi sicurissimamente PERSA. Probabilmente il 65% degli italiani e’ per rimanerci. MA, supponiamo che Friuli, Veneto, Trentino e Lombardia, decidessero al 65% Euro e tutta l’italia decidesse per il 65% Lira. Cosa succederebbe?
Ora, come qualcuno ha capito, io sono veneto, e una disgregazione dell’italia, potrebbe anche andarmi bene come piano B. MA, quali prospettive con ai confini una italia, disperata, una Tunisia distrutta, una Libia disintegrata, Grecia e Malta in agonia???
Molto piu’ corretto ed interessante il piano A:
Cercare di costruire un mondo piu’ corretto, ricco, felice per TUTTI.
FINE dei parassitismi ed avanti con le produttivita’.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...